mercoledì 30 novembre 2016

Bookish haul #1

Buongiorno! Come va?

Oggi vi presento il mio bookhaul di Novembre... E da parte mia non ne vedrete mai più uno così pieno, purtroppo. Sul mio Instangram potete vedere le foto :)
 Li ho presi da vari posti, e ora ve li mostro! Preparatevi per un post luuuuuuuuungo.

AMAZON


Come probabilmente sapete, adoro la serie di Ulysses Moore da quando sono piccola ma sto comprando i libri solo ora. Questo è il sesto. Ho comprato anche il settimo, che vi mostro subito dopo!


Trama: Ulysses Moore è vivo ed è sempre stato a Villa Argo, sotto gli occhi di Jason, Julia e Rick. Ma ora i ragazzi devono affrontare un altro problema: dopo aver varcato la Porta del Tempo di Kilmore Cove, Jason e Julia sono intrappolati nel Medioevo e dovranno a tutti i costi trovare la Prima Chiave, l'unica in grado di riportarli indietro.








Ed ecco qua il settimo libro di Ulysses. Ce ne sono molti altri, quindi devo un po' spicciarmi a prenderli!

Trama: Venezia. In una nicchia del soffitto, Anita Bloom trova un quaderno di disegni in cui compaiono dei simboli misteriosi, gli stessi usati nei diari di Ulysses Moore. C'è un unico modo per scoprire che cosa significano e qual è il collegamento tra il libretto e l'autore di Kilmore Cove: raggiungere la Cornovaglia e farsi aiutare da Julia, Jason e Rick...










Questo è uno dei libri che devo leggere per il corso di Storia Greca, ma come ho detto ho deciso di inserire anche i libri dell'università in quanto sono sempre e comunque libri :)

Sinossi: Chi si nasconde dietro il nome di Omero? Se per gli storici odierni egli rimane in gran parte un enigma, grazie ai progressi dell'archeologia l'epoca di composizione dell'Iliade e dell'Odissea va facendosi via via più chiara. Costruito come un'inchiesta, il libro esamina la genesi dei poemi omerici e ci invita a rileggerli collocandone le vicende principali nella storia della Grecia arcaica. A loro modo, i capolavori omerici sono autentiche testimonianze storiche: sarebbe vano cercare l'ulivo di Itaca alla cui ombra Ulisse conversò con Atena, ma la familiarità dell'eroe con la dea ci reca preziose informazioni sulla mentalità che ha ispirato la scena.




Per Filosofia Morale ho da studiare La Repubblica di Platone, con guida alla lettura.

"Nel mondo antico e poi ancora in quello moderno, La Repubblica non ha mai mancato di svolgere il suo compito principale: quello di invitare a pensare sul destino della vita individuale e sociale degli uomini - un destino, secondo Platone, non prescritto e immutabile, ma da immaginare, argomentare, costruire."
Dall'Introduzione di Mario Vegetti.







Sempre da Amazon, ho comprato Il ritorno del Numero Sette di Pittacus Lore e il seguito, sperando che poi la Nord pubblichi l'ultimo libro "United as One".

Trama: Il peggio sembrava passato. Dopo anni trascorsi in solitudine, costantemente braccata dai nostri nemici, avevo finalmente ritrovato i miei compagni e, insieme, stavamo sviluppando i nostri poteri e raccogliendo sempre più informazioni sulla nostra missione. Diventavamo ogni giorno più forti. Eravamo quasi felici...
Ma poi loro hanno corrotto il Numero Cinque e lo hanno convinto a rivelare il nostro nascondiglio. A causa del suo tradimento, non rivedremo mai più il Numero Otto. Sarei disposta a tutto pur di riaverlo al mio fianco, però è solo un sogno. Non mi resta altro che la vendetta.
Perché loro hanno preso il Numero Uno in Malesia.
Il Numero Due in Inghilterra.
Il Numero Tre in Kenya,
Il Numero Otto in Florida.
E li hanno uccisi.
Io sono il Numero Sette. Ho trascorso metà della mia vita in fuga, e adesso è giunto il momento di reagire. Siamo più forti di quanto credano. Conosciamo i loro segreti e i loro punti deboli. Non è più tempo di nascondersi. E' tempo di combattere.
E questa volta li annienteremo.

Ed ecco qui il sesto e penultimo libro della serie.

Trama: Oggi è il giorno per cui ci siamo addestrati. Il giorno che tutti noi abbiamo sempre temuto. Per anni abbiamo combattuto nell'ombra, convinti di poter sconfiggere il nemico prima che il mondo scoprisse il nostro segreto. Ci siamo sbagliati. Loro ormai si credono invincibili e sono usciti allo scoperto: hanno attaccato la città di New York e non si fermeranno finché non avranno annientato il genere umano. Vorrei restare con John per aiutarlo a difendere tutte quelle persone innocenti, ma ho un'altra missione da compiere. evo andare in Messico alla ricerca del Santuario, il luogo in cui gli Anziani hanno nascosto un potere antichissimo, un potere così straordinario e pericoloso che potrebbe salvare la Terra... oppure distruggerla. Tuttavia devo correre il rischio.
Perché loro hanno ucciso il Numero Uno in Malesia.
Il Numero Due in Inghilterra.
Il Numero Otto in Florida.
Io sono il Numero Sei, anche se da oggi i numeri non contano più.
Oggi è l'inizio della fine.



Ed ecco qua... il manuale di Storia Greca... Il male minore di quel corso, ecco...

Sinossi: In una grande sintesi di eccezionale qualità, l'intera parabola del mondo greco: dal tempo dei palazzi micenei alla nascita della polis, fino alla dominazione romana. In questo libro, che costituisce l'espressione culminante della più prestigiosa antichistica italiana, Musti legge la grande storia dei Greci attraverso i loro occhi e ne illumina la cultura e la mentalità, i valori fondamentali delle comunità greche - libertà, autonomia, isotes (equità ed eguaglianza), democrazia, in una parola la grandiosa complessità culturale di un popolo che ha racchiuso in sé un intero "inventario di archetipi", esperienze esemplari e comuni a tutte le civiltà.




Eh non potuto resistere. H comprato il Codice per saperne di più uh.
Posso dire che le illustrazioni sono bellissime???

Giuro quanto segue:

Sarò la Spada di Raziel,

che allunga il suo braccio per colpire il male.

Sarò la Coppa di Raziel,
offrirò il mio sangue alla nostra missione.
Sarò lo Specchio di Raziel; quando i miei nemici
mi guarderanno, è il suo viso che vedranno nel mio.
Prometto quanto segue:
Compirò la mia missione con il coraggio degli angeli.
Servirò la giustizia degli angeli.
E la servirò con la pietà degli angeli,
Fino alla mia morte sarò un Nephilim.
Come tale mi impegno a servire l'Alleanza,

e impegno la mia vita e la mia famiglia
a servire il Clave di Idris.





Di suo ho letto altri due libri, e quindi volevo continuare a leggere altri libri di Francesco Dimitri.

Trama: Quando Gregorio incontra la Magia per la prima volta ha quattordici anni, e l'infanzia gli sta scivolando di dosso come l'acqua del mare del piccolo paese del Sud dove va in vacanza. La proposta che gli viene fatta va oltre ogni immaginazione, e l'idea di diventare più potente di qualsia mortale sembra decisamente allettante...
Se Gregorio accetta, però, dovrà nascondere a chiunque la sua nuova vita; dovrà tacere e mentire alla famiglia e agli amici di un tempo; dovrà abbandonare la sua normalità de entrare in un mondo dove la parola è azione, e le azioni sono al di sopra di ogni giudizio.
Un mondo di cambiamento costante, di pericoli mortali, di tradimento, ma dove l'amicizia è più potente della morte...
Originale, spiazzante, crudo, onirico e realistico al tempo stesso, dal più talentuoso e visionario autore del fantastico italiano un sorprendente romanzo di formazione che ci ricorda che ogni adolescente è un mago, perché vuole conservare l'infanzia e trasportarlo integro nell'età adulta.


Questo è il primo di una serie, di cui ho preso anche il secondo (che vi mostrerò sotto). 

Trama: When young Alec of Kerry is taken prisoner for a crime he didn't commit, he is certain that his life is at an end. But the one thing he never espected was his cellmate. Spy, rogue, theif, and noble, Seregil of Rhìminee is many things - none of them predictable. And when he offers to take on Alec as his apprentice, things may never be the same for either of them. Soon Alec is travelling roads he never knew existed, toward a war he never suspected was brewing. Before longe he and Seregil are embroiled in a sinister plot that runs deeper than either can imagine, and that may cost them far more than their lives if they fail. But fortune is as unpredictable as Alec's new mentor, and this time there just might be... Luck in The Shadows.




Ed ecco il secondo!

Trama: A master of subterfuge, a rogue theif with a noble air, Seregil of Rhìminee has taught his young protégé, Alec of Kerry, his greatest secrets of the trade. Together they've made their way with thieving jobs large and small, winning friends and enemies, their lives in constant danger and yet charmed by an aura of magic, friendship, and trust. But now, as their adopted country prepares for war, Seregil is called away by the ancient wizard Nysander to face the ultimate challenge of loyalties, and entrusted with a deadly knowledge that, if breached, could cost both Seregil and the unwitting Alec their lives. And as Alec learns the shocking truth of his own shadowed heritage, he, Seregil, and a handful of loyal companions are catapulted into a tumultuous confilct with the ultimate evil - in which magic alone may no longer shield them from harm... Stalking Darkness.



Su questo non mi soffermo in quanto l'ho recensito QUI. Ho solo voluto comprare una copia cartacea.









Non mi soffermo neanche qui. L'ho comprato e letto tempo fa in italiano e ho comprato la versione americana con le illustrazioni di Rocco.









Idem non mi soffermo. Letto tempo fa, ho comprato la copia in copertina rigida perché non lo avevo.









Di Maze Runner ho comprato anche i due prequel, che invece non ho letto!

Sinossi: Cos'è accaduto prima dei fatti narrati nella trilogia di Maze Runner? Riavvolgiamo il nastro. Prima che i potenti della terra costruissero la C.A.T.T.I.V.O., prima che si formasse la Radura, prima che Thomas entrasse nel Labirinto, una serie di tempeste solari ha messo in ginocchio l'umanità. La mutazione è la storia di questa caduta. Mark e Trina vivono in un polveroso insediamento, insieme ad altri sopravvissuti all'apocalisse solare. Sono passati anni dalla catastrofe, eppure gli incubi di Mark sono ancora popolati dalle immagini delle devastazioni e dai volti dei familiari che ha perduto. Ma il peggio deve ancora venire. Un giorno, un enorme aeromobile appare nei cieli sopra l'insediamento e scarica sui superstiti emersi dai rifugia una pioggia di mefitiche frecce portatrici di un morbo letale. La maggior parte degli sventurati muore all'istante, gli altri, i più sfortunati, sperimenteranno gli effetti della malattia, che porta alla follia e rende aggressivi. Sembra non esserci più scampo per nessuno, ogni esistenza è ormai priva di valore, ma forse Mark e Trina possono far risorgere il mondo dalle proprie ceneri. Dopotutto, la fine è solo l'inizio. Eppure, per poter ricominciare, dovranno prima di ogni altra cosa rimanere in vita...

Ed ecco il secondo prequel!

Sinossi: Cosa c'era prima del Labirinto? Qual è il verso obiettivo della C.A.T.T.I.V.O.? Cos'è il gruppo B? Chi è davvero Thomas? E se lui e i suoi compagni avessero scelto di entrare nel Labirinto?
Il principio di tutto è... la fine. Le foreste bruciano, laghi e fiumi si prosciugano, gli oceani sommergono le terre. Un'epidemia inarrestabile decima gli essere viventi e le leggi degli uomini decadono. In questo scenario la C.A.T.T.IV.O. va in cerca delle risposte e trova il ragazzo perfetto per portare a termine i propri disegni. Il suo nome è Thomas. Davanti a lui un muro invalicabile di menzogne e segreti, cui si contrappone la forza dell'amicizia e della fedeltà, in un mondo che sembra averle dimenticate del tutto. La sua missione è trovare le risposte agli interrogativi che non avrebbe mai pensato di doversi porre. Questa è la storia di quel ragazzo e di come costruì un Labirinto che lui solo avrebbe potuto violare.


Per storia contemporanea, uno dei quattro libri che ho da studiare è questo! Piccolino, almeno...

Sinossi: Col titolo di Lezioni di metodo storico si pubblica il testo, ricostruito da Luigi Firpo, di uno strumento didattico che Chabod ebbe carissimo negli ultimi vent'anni della sua attività di maestro degli studi di storia. Le Lezioni, mentre costituiscono una preziosa testimonianza sull'uomo Chabod e sul suo modo di educare i giovani all'impegno critico rigoroso, rimangono ancora oggi un insostituibile strumento di lavoro.










Anche questo è uno dei libri per Storia Contemporanea!

E' semplicemente il manuale...









DONATOMI

Visto che è introvabile, una mia compagna di corso me lo ha regalato perché cambia facoltà.. Si tratta di "La storiografia greca" di K. Meister, che, ovviamente, mi serve per storia greca.

Sinossi: Erodoto, Tucidide, Senofonte, Polibio, i biografi, i memorialisti, gli etnografi, tutti gli storici greci nella molteciplità dei generi loro propri. Quasi cinque secoli di storiografia tracciati con stile chiaro e asciutto fanno di questo volume la prima trattazione complessiva della storiografia greca dalle origini ai primordi dell'impero romano.








LIBRERIA



Unico libro preso il libreria è stato questo. Anche qui, mi attiravano i disegni di Cassandra Jean, e volevo sapere di più sui personaggi, quindi l'ho comprato *_*














LIBRACCIO


Pagato meno di 4€ nuovo, l'ho preso perché avevo già il secondo e il terzo della serie. Questo è il primo.

Trama: Siamo nel Galles del XIII secolo e Llewelyn, terzogenito di lady Serena e lord Griffith, nasce nello stesso giorno di Samson, il figlio di una domestica della famiglia. Questa coincidenza unirà per sempre i loro destini; Samson, infatti, passerà accanto al suo signore tutta la vita in qualità di servitore e amico, nonché di cronista: è lui l'appassionato narratore dell imprese che faranno passare Llewelyn alla storia come l'ultimo principe del Galles, prima della conquista inglese. Tutto ha inizio perché lord Griffith non ha ricevuto in eredità il titolo sul quale, secondo le leggi gallesi, potrebbe accampare pieni diritti.
Quando nel 1240 il fratello David diventa principe di Aberffraw, Griffith, estromesso dal potere, pone la propria famiglia sotto la protezione del re d'Inghilterra. Ma il figlio Llewelyn si ribella: decide di rimanere nel Galles e di lottare per coronare il su sogno di un Paese unito e indipendente. In questo romanzo, Edith Pargeter, scrittrice meglio conosciuta con il nome di Ellis Peters, ci trasporta in un passato magico fatto di amore e intrighi, rivalità e ribellioni, creando una saga che celebra l'orgoglio del popolo gallese, in un ricco affresco del Galles medievale.


Questo è per Filosofia Morale.

Sinossi: Il libro ricostruisce la storia dell'etica occidentale, cioè la successione di diverse teorie etiche che si sono formate e modificate nel tentativo di giustificare o riformare tradizioni morali che i filosofi non avevano creato dal nulla. Per questo motivo esamina non solo testi che hanno un posto rispettabile nelle storie della filosofia (Aristotele, Kant, Hegel) ma anche testi trattati nelle storie delle religioni (Bibbia, TalmDd, Corano) e altri ritenuti poco filosofici (Pufendorf, Adam Smith, Bentham). Letti in questo modo, i moralisti sembrano meno insopportabili: Tommaso non è il teorico delle proibizioni assolute, Kant non è un caporale prussiano della morale, Bentham non è un fautore di una deteriore dottrina che combina edonismo, egoismo e relativismo.





A me è arrivato in un'altra edizione, ma sempre quello della BUR è.
L'ho preso per piacere, non perché mi servisse, anche se penso possa aiutarmi per Storia Greca.

Sinossi: Pochi autori hanno conosciuto, nel corso della tradizione storica, periodi di fama incontrastata e quasi mitica come il Plutarco delle Vite Parallele: l'ultimo forse degli scrittori antichi in cui, fra Settecento e Ottocento, si riconobbe lo spirito di un'Europa ancora culturalmente unitaria.
Al modello esemplare degli eroi plutarchiani guardano ammirati Federico di Prussia e Washington, Robespierre e Napoleone; e si sa quale fremente emozione suscitò nell'Alfieri la lettura delle biografie. Più tardi, il positivismo scientistico sancì il declino dello scrittore, riducendolo al ruolo di uno storico impreciso e contestabile. Ma storico Plutarco non fu né volle essere. Al centro della sua narrazione egli non pone mai la situazione o gli eventi, che pur evoca con tratti vivaci, ma l'uomo, con emozioni, passioni. E a rendere l'essenza dell'uomo gli sembra più efficace "un breve episodio, una parola, un motto... che non battaglie con migliaia di morti, grandi schieramenti di eserciti, assedi di città".
L'arte di Plutarco sta nell'atmosfera di umana grandezza, nel senso di un destino che si delinea attraverso le scelte imposte dal carattere e dalle ambizioni personali, ma anche dall'incidenza misteriosa del fato: un mondo di prepotente vitalità, di tensione, di dramma, alla cui suggestione è difficile sottrarsi.
In questo volume sono presentati due esempi di vite negative nelle intenzioni di Plutarco, le Vite di Demetrio e Antonio, due grandi condottieri dominati da forti passioni e grandi vizi.



Su questo non mi soffermo. Il secondo di Maze Runner, presto usato con la copertina nera e non quel marroncino orrendo, perché lo avevo letto e volevo una copia mia!









Avendo letto la trilogia del Mago Nero e il prequel (dei quattro volumi trovate la recensione sul blog), ho voluto comprare anche la seconda trilogia. Ma Libraccio mi ha inviato solo il primo e il terzo volume... Il secondo è pronto per la spedizione ma non se ne vede l'ombra. Che rabbia!

Trama: Il giovane Lorkin è cresciuto all'ombra di due genitori potenti. La madre, la maga Sonea, è famosa in tutto il regno di Kyralia per aver reintrodotto la potentissima magia nera; il padre, Lord Akkarin, morto prima che lui nascesse, è l'uomo che vent'anni prima era riuscito a sventare l'invasione dei perfidi maghi di Sachaka. E' quindi per dimostrare il suo valore che Lorkin si offre per scortare Lord Dannyl, il nuovo ambasciatore, nel regno rivale dove la popolazione cova ancora un profondo risentimento nei confronti dei kyraliani....







Questo è il terzo volume. Non voglio guardare la trama per paura di spoiler D:


(Siamo quasi alla fine ve lo giuro)












INVIATO DAGLI AUTORI



Questo mi è stato inviato dagli autori. Recensione presto eh

Trama: "...ed è scritto che per mille anni la Città del Sole sorgerà nel luogo indicato dall'Agnello, fino al disseccarsi della sorgente.
Allora sarà designato un nuovo Agnello e il Vul Dulak verrà vestito con la pelle del Serpente di Fuoco e i due verranno mandati nel deserto, legati l'uno all'altro.
L'Agnello indicherà che il luogo della nuova Città del Sole e il Vul Dulak ne reciderà la vita affinché dal suo sangue sgorghi una nuova sorgente.
Ma ben peggiore sarà il destino del Vul Dulak. Per quaranta giorni egli sarà tenuto prigioniero in una gabbia, esposto alla furia di Vebrah nonché all'odio e al disprezzo degli uomini, poi sarà sepolto sotto il Palazzo del Sole per sostenere la fonte cui l'Agnello ha dato vita.
... ed è scritto che la stirpe dei re doni il suo sangue per la rinascita di Città del Sole.
Dal Libro del Rinnovamento.


LIBRI LIBERI



Questi due sono il seguito di "La Nascita di un Regno". Li ho presi da Libri Liberi, una libreria a Bologna dove i libri non si vendono e non si comprano B)



BENE. Ho finito! Come vi sembra il mio bottino?


martedì 29 novembre 2016

Il Lettore di Fantasia #16 - Strade Verdi

Salve, oggi vi parlo di un racconto presente su Il Lettore di Fantasia e che può essere letto QUI.

L'autore è Mario Pacchiarotti, di cui non ho letto nient'altro.


Note sull'autore: Romano di nascita, nato nel 1959, Mario vive ad Albano Laziale. Informatico di lungo corso ha sempre amato leggere e solo di recente si è dedicato alla scrittura. Non riesce a identificare la sua scrittura con un genere anche se si mantiene nel grande mare della fiction. Partecipa all'iniziativa editoriale indie Sad Dog Project. Ha pubblicato racconti nelle raccolte Occhi di Drago (Gainsoworth) e Racconti capitolini (Historica edizioni) e su Writers Magazine. Come autore indipendente ha pubblicato la raccolta Madre Terra (indie 2013-2014), i racconti "Tuetovirus" (Sad Dog Project 2015) e "Il papa nuovo" (Indie 2013-2016), la raccolta di fantascienza Fughe (Sad Dog Project 2016), il romanzo Baby Boomers: siamo la goccia che diventa mare (Sad Dog Project 2016). Può essere contattato tramite il suo sito.

Titolo del racconto: Strade Verdi

Voto: e 1/2 su 5



Questa è la mia casa, erba infinita ovunque tu stenda lo 
sguardo, erba dalle mille varietà eppure tutta uguale a
perdita d'occhio. Erba dai mille colori, in tutti gli stati di
maturazione, miscelata insieme in un continuo ondeggiare,
frusciare, sibilare...


La storia segue una ragazze ed un ragazzo appartenenti a famiglie nomadi differenti, ma che seguono lo stesso Sentiero. Si incontrano in una Piazza, nel giorno in cui i ragazzi e le ragazze si mettono in mostra per trovare un compagno o una compagna e formare quindi una coppia.
Loma è però insicura, perché ha un'idea strana che molti pretendenti non accetteranno. 

E' un racconto interessante, ben scritto. L'autore ha creato un'intera cultura ed è riuscito a mostrarla nelle poche pagine del racconto, dividendo la narrazione tra Loma e Fide. Sarebbe interessante leggere il continuo della storia e la scoperta del nuovo Sentiero!

lunedì 28 novembre 2016

Presentazione di "Codex Innsmouth" di Uberto Ceretoli - Riassunto

Salve! Oggi, un po' in ritardo, vi do il riassunto della presentazione di Codex Innsmouth di Uberto Ceretoli che si è tenuta sabato scorso alla libreria Miskatonic University di Reggio Emilia. Il libro è edito da Dunwich Edizioni.

Ecco a voi la locandina dell'evento:

https://www.facebook.com/miskatonicuniversityre/?fref=ts


Come la scorsa volta con Debito d'onore, ho provato a registrare... E questa volta il cellulare mi ha fregato, decidendo di salvare soltanto una delle due registrazioni. Quindi la prima parte, ovvero la più importante, è andata in fumo! Andrò comunque a ricordo.




Per cominciare, eccovi la copertina del libro: me non piace particolarmente, ma è comunque d'effetto e ci fa capire subito dove il tutto sarà, più o meno, collocato.

Anche la trama va dritta al punto:

Toro Seduto, Buffalo Bill, Annie Oakley, Whipple Van Buren Phillips: quattro individui straordinari che il Bureau of Investigation invia a Innsmouth, Massachusetts, per far luce sulla sparizione di due agenti del governo. Quando lo scoveranno, il Male che ha incancrenito il villaggio e i suoi abitanti terrà testa alla potenza del vapore, alla forza dell'acciaio e alla magia dei nativi.




A casa dei miei ricordi piuttosto selettivi, non ricordo tutto.

Posso dirvi però che l'autore ha parlato dell'ambientazione, che riprende direttamente quella di Lovecraft. Facendo le dovuto ricerche, e guardando le mappe fatte dai fan, ha notato che non ce n'era una uguale e ha cercato di orientarsi al meglio, posizionando le città dove avrebbero dovuto essere.

Codex Innsmouth è ambientato in America e prima di Codex Gilgamesh. Si vedranno i nativi d'America e i coloni europei stanziatisi in Nord America che si troveranno ad avere a che fare con le creature del mare, creature sì presenti nell'ambientazione di Lovecraft ma che hanno comunque un fondo nella mitologia di molte culture diverse.

Tra i personaggi principali ci sono alcune delle personalità più famose del tempo, come Buffalo Bill e Annie Oakley, ma anche Whippie Van Buren Phillips, nonno di Lovecraft!

Uberto Ceretoli. Foto scattata dal libraio della Miskatonic

Ci sono elementi di steampunk non prevalenti come in Codex Gilgamesh... Ma ci sono, e quello è l'importante!

Faranno la loro comparsa dei personaggi presenti nel primo Codex, ma non è obbligatorio leggerlo per capire la storia.

Nel volume di Codex Gilgamesh è presente una storia chiamata Codex Nokken, in cui faranno la loro comparsa i vichinghi! (Potevano mancare?)




L'autore ha parlato anche di progetti futuri, fra cui un nuovo libro chiamato Codex Merrymaid (se ricordo bene... *me piange*). E' inoltre in cantiere un libro su re Artù, scritto a quattro mani per un'altra casa editrice!


Voi avete letto nulla di Uberto Ceretoli? Se sì, vi è piaciuto?

domenica 27 novembre 2016

Recensione #36 - Banshee's Honor

Oggi nuova recensione! E' l'ultimo libro letto a Novembre, e ora dovrò decidere la TBR di Dicembre... Che però non sarà immensa, o comunque non formata da libri lunghi, perché dovrò studiare di più per gli esami!

Titolo: Tales of Y'Myran, Book 1. Banshee's Honor

Autore: Shayleen Rose

Data di pubblicazione: 2015

Editore: Ylva Publishing

N° di pagine: 379

Prezzo: €14,71

Link per l'acquisto: Amazon

Valutazione: 

Trama: Warleader. This is what the people of Y'dan used to call the proud warrior Azhani Rhu'len.
Banshee. Oath Breaker. Murderer. these are words that slip off their tongues now. Azhani Rhu'len, once one of the greatest of Y'dan's warriors, is now just a common criminal, escaping the justice of the kingdom she swore to serve.
Kyrian Sardanger. Goddess' own. A healer and priestess, she is involate until one day, when her world is turned upside down and tossed over the back of a horse - literally.
Torn from all she knows, Kyrian finds her fate now rests squarely on the shoulders of the Oath Breaker, Azhani Rhu'len.
When signs of ancient evil appear, Azhani and Kyrian must choose whether to ignore the warnings or stand and face the terrifying menace.


"Who are you, that you bear the brand of an Oathbreaker?"
Without esitation, the woman replied, "I am Azhani Rhu'len," and
bowed with  exaggerated grace. "At your service, my lady."


La prima lettura deludente nel catalogo Ylva Publishing. Insomma, non era male, ma neanche all'altezza degli altri che ho letto, detto sinceramente.
Azhani è un personaggio che può piacere facilmente, un po' meno Kyrian. Gli altri personaggi sono un po'... Meh.
Anche la storia si può dire interessante, ma lo stile di scrittura non mi è piaciuto per nulla e ha reso il tutto molto pesante, tanto che l'ho quasi abbandonato.
Diciamo che la copertina e la promessa di un libro ben scritto ed interessante grazie alla sinossi mi hanno illusa che il libro potesse essere di mio gradimento, cosa che purtroppo non è stata.
Ho comunque deciso di dare tre stelle perché, come ho detto, la storia in sé non è male, e anche Azhani è abbastanza piacevole. 
Ora non so se leggerò il seguito. Potrei dargli una possibilità e vedere se migliora, ma ancora non lo so.

sabato 26 novembre 2016

In Libreria #12

Salve! Oggi scopriamo insieme le novità e le prossime uscite in libreria!

PIEMME

Titolo: La Guerra delle Rose. La Battaglia di Ravenspur

Autore: Conn Iggulden

Data di pubblicazione: Novembre 2016

Prezzo: €19,90 (copertina rigida) / €9,99 (ebook)

Link per l'acquisto: Piemme

Trama: Ci sarà silenzio sul regno d'Inghilterra.
Ci saranno sacrifici e tradimenti.
E ci sarà una fine.
Una nuova casata regnerà su tutti.
Perché un regno diviso è un regno perduto.

1470. Un futuro incerto e nebuloso attende Edoardo IV: la casata di York è ormai sconfitta, il re è esiliato nelle Fiandre e la sua famiglia è costretta a riparare presso i Lancaster. Ma rabbia e orgoglio non danno tregua a Edoardo, e lo spingono a lottare per ciò che considera ancora suo. E' così che, accompagnato dal fratello Richard, salpa verso Ravenspur, il luogo dove si compirà l'ultimo pezzo del suo destino. Il suo esercito, sfiancato e decimato da un naufragio, arriva così sulle coste inglesi: anche se tutto sembra contro di loro, i due fratelli York sono finalmente a casa. E la decisione da prendere è una sola: attaccare.
Ma nessuno sa che, non molto lontano da lì, in Galles, soffiano venti nuovi. Il giovane Henry Tudor è diventato un uomo: e sarà destinato a entrare nel tumultuoso corso della storia mettendo fine alla Guerra delle due Rose, in un'epica battaglia che consegnerà l'Inghilterra nelle mani della dinastia Tudor per secoli a venire.
La storia, grazie alla penna di Conn Iggulden, si trasforma nel romanzo più avvincente: una saga bestseller che vi terrà col fiato sospeso.


SPERLING & KUPFER

Titolo: L'assassino. La Vendetta.

Autore: Robin Hobb

Data di pubblicazione: 29 novembre 2016

Prezzo: €19,90

Link per l'acquisto: Amazon

Trama: C'è stato un tempo in cui FitzChevalier e Il Matto erano in grado di cambiare il mondo con le loro imprese e garantire la stabilità del Regno del LungaVista. Questo tempo è finito da un pezzo. Da quando i due amici inseparabili hanno preso strade opposte e Fitz, lasciatosi alle spalle un passato da assassino, si è trasformato in un gentiluomo di campagna, un marito devoto e un padre amorevole. Un uomo che aveva giurato di non uccidere mai più. Finché, dopo anni di silenzio, Il Matto ricompare nel Regno dei Sei Ducati. Ferito, sfigurato, irriconoscibile. E' riuscito a sfuggire ai suoi aguzzini e ad affrontare un viaggio pieno di difficoltà e pericoli pur di raggiungere il suo amico di sempre e chiedergli un'unica cosa: vendetta. Tornare a uccidere per lui. Distratto dalle condizione precarie del Matto, che richiedono le sue cure, e coinvolto suo malgrado negli intrighi di corte, Fitz abbassa la guardia. Ed è così, in un solo, orribile istante, che il suo piccolo mondo di pace è sconvolto per sempre: sua figlia, la sua amatissima bambina, viene rapita da predoni misteriosi che vogliono usarla come un'arma in loro pugno. Ma anche FitzChevalier ha qualche arma segreta da sfoderare. Un'antica magia scorre ancora nelle sue vene. E per quanto la sua destrezza di assassino possa essersi appannata negli anni, ci sono abilità che, una volta imparate, non si dimenticano tanto facilmente.


venerdì 25 novembre 2016

Recensione #35 - Mille Splendidi Soli

Ciao! Come state? Oggi vi presento una nuova recensione!


Titolo: Mille Splendidi Soli

Titolo Originale: A Thousand Splendid Suns

Autore: Khaled Hosseini

Data di pubblicazione: 2008

Editore: Mondolibri (su licenza Piemme)

N° di pagine: 351

Prezzo: 11,90 (Piemme Copertina Flessibile)

Link per l'acquisto: Amazon  (Piemme copertina Flessibile)

Valutazione: 

Trama:  A quindici anni, Mariam non è mai stata a Herat. Dalla sua kolba di legno in cima alla collina, osserva i minareti in lontananza e attende con ansia l'arrivo del giovedì, il giorno in cui il padre le fa visita e le parla di poeti e giardini meravigliosi, di razzi che atterrano sulla luna e dei film che proietta nel suo cinema. Mariam vorrebbe avere le ali per raggiungere la casa del padre, dove lui non la porterà mai perché Mariam è una harami, una bastarda, e sarebbe un'umiliazione per le sue tre mogli e i dieci figli legittimi ospitarla sotto lo stesso tetto. Vorrebbe anche andare a scuola, ma sarebbe utile, le dice sua madre, come lucidare una sputacchiera. L'unica cosa che deve imparare è la sopportazione. Laila è nata a Kabul la notte della rivoluzione, nell'aprile del 1978. Aveva solo due anni quando i suoi fratelli si sono arruolati nella jihad. Per questo, il giorno del loro funerale, le è difficile piangere. Per Laila, il vero fratello è Tariq, il bambino dei vicini, che ha perso una gamba su una mina antiuomo ma sa difenderla dai dispetti dei coetanei; il compagno di giochi che le insegna le parolacce in pashtu e ogni serale dà la buonanotte con segnali luminosi dalla finestra. Mariam e Laila non potrebbero essere più diverse, ma la guerra le farà incontrare in modo imprevedibile.
Dall'intreccio di due destini, una storia indimenticabile che ripercorre la Storia di un Paese in cerca di pace, dove l'amicizia e l'amore sembrano ancora l'unica salvezza.


"Imparalo adesso e imparalo bene, figlia mia.
Come l'ago della bussola segna il nord, così il dito accusatore
dell'uomo trova sempre una donna cui dare la colpa. Sempre.
Ricordalo, Mariam."


Mariam e Laila sono due giovani molto diverse, ma che il destino farà incontrare. E se prima ci sarà del risentimento, il loro rapporto crescerà fino a diventare uno di amicizia e sorellanza.
Mille Splendidi Soli è un libro tremendo e terrificante. 
Tremendo perché non ricordo di aver mai pianto così tanto per un libro in vita mia, e l'ho fatto: per Mariam, per Laila, per le persone dell'Afghanistan che non sono solo personaggi di un libro, ma persone reali che sono morte o piangono i loro morti e che hanno visto il loro paese distrutto da infinite guerre e i loro cari perire sotto i fuochi di una fazione e poi dell'altra.
Terrificante proprio per ciò che racconta: la situazione delle donne, inferiori e vittime degli uomini che decidono della loro sorte come pedine su una scacchiera, e di fatti Mariam viene data in sposa a Rashid perché il padre e le sue mogli non la vogliono vicino. Laila, invece, viene istruita, ma alla fine, per via della guerra, si ritrova sposata a Rashid proprio come Mariam. E insieme soffriranno. 
Le donne, però, pur essendo i due personaggi principali del libro, non sono le uniche protagoniste della tragedia raccontata nel libro. Famiglie intere vengono spezzate dalla guerra, la sofferenza dei genitori e dei figli è praticamente palpabile grazie allo stile di scrittura di Hosseini. E nello sfondo, ma quasi un protagonista, c'è lo scenario del paese che cambia a seconda del governo instaurato in quel momento. I signori della guerra, i comunisti, i talebani... Libertà e oppressione si alternano con la facilità del vento che cambia.
Devo dire che non mi aspettavo un simile coinvolgimento emotivo, ma avrei dovuto pensarci. A questo punto non so se e quando leggerò un altro libro di Hosseini, sinceramente...

Non si possono contare le lune che brillano sui suoi tetti, né i
mille splendidi soli che si nascondono dietro i suoi muri.

Voi lo avete letto? Cosa ne avete pensato?