giovedì 6 aprile 2017

Recensione #84 - Eroi dell'Olimpo. Il libro segreto


Oggi è giovedì, quindi è giorno di recensione!


Titolo: Eroi dell'Olimpo. Il libro segreto

Titolo originale: The Demigod Diaries

Autore: Rick Riordan

Data di pubblicazione: 2017

Editore: Mondadori

N° di pagine: 304

Prezzo: €13

Link per l'acquisto: Amazon

Trama: 
Ci sono storie di semidei che nessuno ha mai raccontato! In questo libro potrai viverle attraverso le parole dei protagonisti e troverai: quattro racconti inediti, tra cui una... magica sorpresa; un'intervista esclusiva a George e Martha, i serpenti di Ermes; un gioco appassionante per mettere alla prova la tua conoscenza della mitologia greca e romana, illustrazioni dettagliate del Bunker Nove e dell'insidiosa casa di Halcyon Green, dove vivono terribili mostri divoratori di semidei! 



Questo libro lo aspettavo da tanto, e finalmente ho potuto leggerlo. Contiene tre storie brevi scritte da Rick Riordan e una scritta da suo figlio Haley, grazie al quale Percy ha preso vita. Ci sono anche delle illustrazioni molto belle, e un'intervista a quei due serpenti pestiferi che sono Martha e George, oltre anche ad una pagina su cui è scritta la seconda profezia.

Il diario di Luke Castellan
4.5/5

''Te lo prometto, Hal'' pensai. '' Imparerò dai tuoi errori.
 Se mai gli dei mi minacceranno con la stessa crudeltà, 
io mi ribellerò''

Questo è il mio racconto preferito in questo libro. Con la serie principale di Percy Jackson abbiamo conosciuto Luke, ma pur conoscendo le sue ragioni, non siamo andati a fondo nella sua storia come avrei voluto. Con questo racconto Luke è diventato ancora più importante per me. A quattordici anni, assieme alla dodicenne Talia, Luke si ritrova in mezzo alla strada a combattere mostri. Fa la sua comparsa Amaltea, che li guida verso Halcyon Green, un semidio punito dagli déi. Con questa avventura vediamo un cambiamento in Luke verso quel giovane uomo che abbiamo conosciuto. Le sue avventure danno davvero spessore alle sue ragioni, e la mia pietà verso di lui è tornata a farsi sentire. Mi dispiace tanto per lui. Anche Hal, che prima sembra solo un vecchio patetico, mostra alla fine il suo lato coraggioso e semidivino, e penso che proprio le sue azioni cambino Luke.
Vediamo anche i poteri del figlio di Ermes, che nella serie principale sembravano non esistere.
Alla fine troviamo anche la piccola Annabeth, in quel modo che già conoscevamo dalla serie principale!
Davvero, questo racconto mi ha messo nostalgia.


Percy Jackson e il bastone di Hermes
4/5

''Ma la gente celebra una cosa del genere? Mi tocca ricordare i compleanni, 
le vacanze e pure I mesiversari??? ''

Questa citazione mette sicuramente in chiaro perché considero Percy il mio "spirit animal". Come lo capisco (e che rottura di scatole Annabeth!).
Comunque, Percy e Annabeth (che odio sempre di più libro dopo libro, lo giuro) dovrebbero festeggiare il loro mesiversario... Ma gli déi hanno altri piani. Ermes ha perso il suo caduceo. O meglio, è stato rubato da un gigante di nome Caco, e il dio vuole che Percy vada a riprenderlo. Ho avuto un momento di contemplazione spirituale grazie al comportamento di Ermes nei confronti di Annabeth. Allora non sono l'unica a non sopportarla!
Siamo dopo la sconfitta di Crono, ma già vediamo le prime avvisaglie della prossima guerra, imminente e pericolosa. 
Percy ha la sua solita "percynality" e lo amo davvero tanto. Grazie a lui mi faccio tante di quelle risate! Peccato per la presenza di Annabeth, ma non si può avere tutto. Mamma mia come mi manca Percy. Quando esce il prossimo libro?!


Leo Valdez e la caccia a Buford
3/5

''Vi distruggeremo! '' sbraitò Babette. '' Danzeremo con voi, 
vi daremo da mangiare gustosi aperitivi, festeggeremo fino 
a notte inoltrata, e poi vi faremo a pezzi! '' 
''Sì, certo.'' Chirone non sembrò impressionato.

Questa è la storia che mi è piaciuta meno. Non sopporto Leo Valdez, non sopporto Jason... E neanche Piper. Insomma, non sopporto nessuno dei protagonisti di questa storia breve.
Comunque, Leo sta costruendo l'Argo II, ma ha un problema. L'intera nave potrebbe scoppiare e Buford, che contiene i pezzi necessari ad evitare il disastro, è scappato perché offeso. Buford è un tavolino e io lo amo, okay?
Comunque! I tre semidei vanno alla ricerca di Buford, e trovano invece le Baccanti, seguaci di Dioniso. 
A parte la rappresentazione orrenda delle Baccanti e la noia causatami dai tre ragazzini, la storia è scritta bene e alla fine mi è piaciuta.



Il figlio della Magia
5/5

"Una ragione per vivere" pensò Claymore. "Un
modo per un uomo mortale e senza poteri speciali
di influenzare il mondo di dei e mostri."

Questo racconto è il più importante perché svela cose nuove, mentre gli altri non ci dicono nulla di nuovo sul mondo dei semidei. Volete scoprire perché i mostri riescono a seguire i semidei ovunque? Qui troverete la risposta.
Seguiamo Claymore, un uomo mortale che si imbatte nel mondo degli dei a causa di Alabaster, figlio di Ecate, che gli chiede aiuto.
Alabaster era dalla parte di Crono, quindi vediamo anche l'altro lato della guerra, ed è in pericolo: Lamia, anche lei figlia di Ecate, lo insegue per ucciderlo.
Mi sono piaciuti gli incantesimi, anche perché nelle due serie principali non abbiamo nessun figlio di Ecate tra i personaggi principali e sapeva di novità. Anche Alabaster è un bel personaggio: magari potessimo avere qualcosa in più su di lui!
Haley scrive davvero bene e penso leggerei un libro scritto da lui.



In conclusione, il libro mi è piaciuto e mi ha fatto tornare alla mente la prima volta che ho letto Il Ladro di Fulmini. A quei tempi non avevo idea che mi sarei ossessionata.


Nessun commento:

Posta un commento

lasciate un commento, sono sempre apprezzati!